18 Maggio 2008 - Vittorio V. S. Augusta – Grotte del Caglieron

 

Partenza ore 7.30.

Dal parcheggio ci si porta a Piazza Flaminio (153m.slm.), si attraversa il Meschio e dopo il duomo di Serravalle si sale lo scalone monumentale e, proseguendo, si passa a fianco a diverse chiesette votive e si giunge al santuario di S. Augusta.

Sul retro del santuario parte l’Alta Via n.6 “Dei Silenzi”, che sale ripida la “Costa di Serravalle”, passando a fianco i ruderi della Torre di re Matruc e proseguendo sul crinale e per boschetti e radure fino alle cave di pietra (740m. slm.). Da qui, una strada forestale (758m.slm.) ci porterà al paese di Sonego (400m.slm.).

Oltrepassata la chiesa sulla strada per Ciser, su una semicurva, sulla sinistra (una panchina da picnic) scende il sentiero 1037° per i ruderi del “Castello dei Da Camino” e per le “Grotte del Caglieron” (300m. slm.). Visita molto interessante.

Sosta di ristoro.

Per strada asfaltata ci si porta a Breda dove, prima delle case, sulla destra sale un sentiero sulla “Costa di Fregona” fino a quota 425 per poi scendere alla chiesa della Madonna della Salute (220m.slm.) e tenendo la destra ci porta al “Circolo ippico S. Mamante” da dove, per strada asfaltata, passando a fianco della chiesa di S: Andrea di Bigoncio ( la più antica chiesa di Serravalle,del VI-V sec., ricostruita nel1300-1400) e il duomo di Serravalle si giunge al parcheggio.

Difficoltà E.

Tempo di percorrenza 5 ore.

Dsl.605 m.

Carte Zanetti n.14.

Capigita T. Frassetto e L. Zanatta